Conferenza donne, adesioni aperte fino al 6 ottobre

    Stiamo vivendo una stagione politica in cui i diritti delle persone sono messi alla prova ogni giorno di più. In particolare sono in pericolo i diritti che le donne hanno conquistato con il loro lavoro, con la loro determinazione e con le loro battaglie.

    La libertà delle donne ed il ruolo che hanno conquistato nella società sono sotto l’attacco delle destre illiberali che temono la responsabilità e l’autonomia femminile, la capacità delle donne di costruire convivenza, di tessere relazioni tra differenze.

    L’azione delle donne è oggi più che mai necessaria, devono essere protagoniste dell’oggi e del futuro delle nostre comunità.

    Per questo è stata avviata una campagna su tutto il territorio nazionale di adesioni alla Conferenza Permanente delle Donne Democratiche, che sarà aperta fino al 6 ottobre 2019, per permettere, nel rispetto dello Statuto del Partito Democratico, di riattivare quel luogo di elaborazione politica che solo con uno sguardo femminile può arricchire la politica e le politiche.

    In Veneto, più che altrove, è necessaria la capacità propositiva che le donne del centro sinistra hanno e possono offrire al Partito: le competenze, l’attenzione all’altro e alla società, il saper leggere le necessità della vita quotidiana, la conoscenza delle difficoltà lavorative di uomini e donne, sono la struttura su cui incardinare un lavoro attento che sia alternativo all’azione divisiva che il governo veneto destro-leghista ormai da troppi anni ha messo in atto.

    “Capii allora che per cambiare il mondo bisognava esserci” queste le parole con cui Tina Anselmi ha spiegato la sua scelta di entrare nella Resistenza e di continuare la sua vita in politica. Queste le parole che ci devono guidare a scegliere di esserci e lo si può fare aderendo alla Conferenza Permanente delle Donne Democratiche.

    L’adesione è libera, gratuita ed aperta sia alle iscritte al PD che alle non iscritte che si riconoscono nei valori del centro sinistra; è sufficiente compilare ed inviare il modulo da questo link, oppure rivolgersi alle Democratiche del proprio comune o della propria provincia per compilare il modulo cartaceo.

    E’ un segnale importante per dire “io ci sono” e per partecipare attivamente alla democratica elezione del Coordinamento e della Portavoce Nazionale della Conferenza Permanente delle Donne Democratiche.

    Per andare “Avanti tutte” nessuna esclusa ed insieme progettare il nostro futuro.

    Questa volta non si delega, questa volta si scende in campo”
    #AvantiTutte #TutteInsieme

    Raffaela Salmaso
    Portavoce Regionale Conferenza Democratiche del Veneto