Edilizia scolastica, oltre 6 mln nel Veneziano

    Sara Moretto: “La sicurezza delle scuole rimane prioritaria per governo e parlamento”

    Liberati oltre 6 milioni di euro per le scuole dell’area metropolitana di Venezia. È questo il risultato dell’operazione #sbloccascuole2017, finanziata nell’ultima Legge di Bilancio, gestita dalla struttura di missione per l’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    Fra gli enti coinvolti figurano la Città Metropolitana di Venezia, e quattordici Comuni del veneziano, cui sono stati assegnati 6 milioni 263 mila euro così ripartiti: Città Metropolitana di Venezia (1 mln 525 mila), Annone Veneto (481 mila), Campagna Lupia (1 mln), Camponogara (353 mila), Cavallino-Treporti (380 mila), Ceggia (100 mila), Concordia Sagittaria (50 mila), Dolo (876 mila), Fossalta di Piave (195 mila), Portogruaro (517 mila), Scorzè (250 mila), Stra (130 mila), Teglio Veneto (160 mila) e Torre di Mosto (200 mila).

    “L’impegno per l’edilizia scolastica”, afferma Sara Moretto, deputata veneziana del Partito democratico, “è stato prioritario per governo e parlamento sin dall’inizio della legislatura: riteniamo che la sicurezza degli studenti e del personale scolastico nei luoghi della cultura e della formazione debba essere messa al primo posto. Per il 2017, dunque, sono stati assegnati ulteriori spazi finanziari, che danno la possibilità agli enti locali di utilizzare risorse che altrimenti sarebbero bloccate”.