Fedeli: “Più laureati mantenendo la qualità”

    «Abbiamo bisogno di più laureati. Abbiamo un numero troppo basso di laureati rispetto agli altri paesi europei. Dobbiamo allargare mantenendo la qualità». Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione e Università e Ricerca, Valeria Fedeli, intervenuta lunedì sera alla Festa Democratica di Padova. «Dobbiamo puntare sulla formazione sempre innovativa per un maggior numero di ragazze e ragazzi nel nostro Paese. Il tema – ha sottolineato – numero chiuso o no, è pensare a non mettere in contraddizione un allargamento del numero dei laureati con il mantenimento della qualità e innovazione della formazione universitaria».

    L’aumento di persone con una formazione alta, aggiunge il segretario regionale del Partito Democratico, Alessandro Bisato, «è cruciale nella nostra regione per sostenere la competitività globale e l’internazionalizzazione del sistema imprenditoriale e l’innovazione dell’apparato pubblico. Purtroppo, il tasso di laureati più basso a livello nazionale è un freno allo sviluppo sociale ed economico». Ci sono però le condizioni concrete per invertire questa tendenza, dice Bisato: «l’attivazione del competence centre in cui saranno riuniti gli atenei del Nordest nell’ambito del programma Industria 4.0 voluto dal governo, è un’opportunità imperdibile per far crescere la qualità della formazione universitaria e offrire ai giovani percorsi di studio innovativi, in grado di inserirli con successo nel mondo del lavoro».