Incidenti sul lavoro. Bisato: «Preoccupante aumento vittime»


    Il segretario regionale del Pd: «Tasso mortalità inaccettabile»

    Ancora un incidente sul luogo di lavoro in Veneto. Quello accaduto alle acciaierie Venete di Padova, dove quattro operai sono stati ustionati da una colata bollente, è solo l’ultimo episodio di un fenomeno che nella nostra regione sta assumendo proporzioni gravi. «Esprimiamo solidarietà alle persone colpite, in particolare ai tre operai ancora in gravissime condizioni e alle loro famiglie», afferma il segretario regionale del PD, Alessandro Bisato. «Tuttavia va sottolineato che la nostra regione in questo 2018 ha il triste primato degli incidenti e delle vittime del lavoro. Chiediamo pertanto di non sottovalutare il problema. Tutti i soggetti interessati, datori di lavoro Ispettorato del lavoro, sindacati e Regione Veneto facciano uno sforzo suppletivo per arginare gli incidenti. Dai dati forniti dal sindacato, negli ultimi cinque anni un lavoratore su cinque in Veneto ha avuto un incidente. Si tratta di un tasso di incidentalità troppo elevato e molto al di sopra delle soglie fisiologiche, anche in una situazione di ripresa sostenuta come quella che stiamo vivendo da un anno e mezzo in qua. Se ci sono da rivedere norme e procedure di sicurezza lo si faccia, con la collaborazione di tutti i soggetti interessati. Il numero e la percentuale di incidenti sul lavoro in Veneto non sono più accettabili».