Infrastrutture, Bisato: «Toninelli vuole congestionare la A4»


    Il segretario regionale del PD: «Autostrada al limite della capacità. La ferrovia serve ora»

    «Forse il ministro Toninelli spera di congestionare la A4 per aumentare gli introiti da pedaggi dello Stato una volta che avrà nazionalizzato le autostrade. O forse si diverte a sproloquiare su ogni argomento gli capiti a tiro, per vedere l’effetto che fa. Bene, l’effetto è deleterio, almeno qui in Veneto». Il segretario regionale del Partito democratico, Alessandro Bisato, non esita a definire deleteria l’ultima uscita del responsabile delle Infrastrutture: «Se voleva fare un nuovo scivolone con le sue affermazioni pubbliche ha trovato un buon modo». La minaccia di bloccare il quadruplicamento dei binari tra Brescia e Padova, con gli espropri in corso e i cantieri pronti a partire per il tratto dalla città lombarda a Verona «è la classica goccia che fa traboccare il vaso. Non so chi dia al ministro certe idee», afferma Bisato, «di sicuro non si rende conto della gravità della situazione attuale. La A4 è la catena di collegamento dell’area più produttiva del paese quella che va da Torino a Venezia e un nodo fondamentale di connessione tra est e ovest dell’Europa. Ma è satura e tutti noi da anni chiediamo di spostare le merci sui binari, anch’essi saturi. A questo servono altri due binari e servono adesso, non fra 100 anni».