Rinnovata la Conferenza regionale delle donne democratiche

    Approvato un ordine del giorno di solidarietà alle donne curde e cilene

    Un centinaio di donne da tutto il Veneto ha gettato il seme per la rinascita della Conferenza regionale delle Democratiche.

    Un centinaio di donne provenienti da tutta la regione si sono riunite, sabato 26 ottobre 2019, a Padova per ridare voce alla conferenza delle Democratiche del Veneto.

    Un invito lanciato dalla portavoce regionale – Raffaela Salmaso – raccolto da simpatizzanti, iscritte e donne del Pd con ruoli istituzionali.

    La mattinata ha visto l’elezione delle delegate al coordinamento della Conferenza nazionale in rappresentanza delle diverse province: Raffaela Salmaso per Rovigo, Giulia Zangrando per Treviso, Franca Rizzi per Verona, Claudia Longhi per Vicenza, Fiorella Monsellato per Padova e Barbara Penzo per Venezia; inoltre Belluno sarà rappresentata dalla segretaria provinciale del Pd Monica Lotto, Vicenza dalla segretaria provinciale Chiara Luisetto e Verona dalla deputata Alessia Rotta.

    Diversi i temi degli interventi che si sono succeduti: dalla disparità salariale alle difficoltà economiche della maternità senza dimenticare gli attacchi alla Legge 194; dalla famiglia come ammortizzatore sociale alle famiglie arcobaleno; dalla violenza di genere alla proposta di soluzioni educative a partire dall’educazione scolare; per concludere con la comunicazione: uno strumento utile per veicolare messaggi di genere.

    E’ stato sottolineato come il Pd non debba dimenticare le “sue donne” e come senza di loro non possa trovare una strada di vero rinnovamento sociale e politico.

    La mattinata si è conclusa con la votazione all’unanimità di un ordine del giorno di solidarietà nei confronti delle donne curde e cilene che è parte integrante del presente comunicato.

    ORDINE DEL GIORNO

    della CONFERENZA REGIONALE

    delle DONNE DEMOCRATICHE del VENETO

    La Conferenza Regionale delle Donne Democratiche del Veneto riunita in Assemblea il 26/10/19 a Padova:

    – raccoglie l’appello del 13/10/19 del Consiglio delle Donne Curde alle donne del mondo, condanna fermamente l’aggressione al popolo crudo, in particolare alle donne, ai bambini e a tutto il popolo curdo ed esprime loro piena solidarietà

    – sottoscrive l’appello delle donne italiane per il popolo curdo nella consapevolezza che è sotto attacco una cultura unica, che rispetta la parità femminile e i diritti delle donne

    L’Assemblea Regionale delle Democratiche Venete

    – esprime anche la propria solidarietà alle donne cilene, che in questi giorni di sospensione della vita democratica in Cile, stanno subendo violenze e stupri da parte dei militari cileni

    – chiede a tutti i paesi democratici di intervenire affinché venga ripristinato il rispetto nei confronti delle donne, della democrazia, della libertà di espressione e il rispetto del diritto di manifestare il dissenso in Cile

    – ricorda la barbara uccisione di Hevrin Khalaf attivista nella difesa dei diritti delle donne, simbolo di tutte le donne curde nel loro impegno per l’affermazione di una civile cittadinanza e del principio di rispetto e di uguaglianza, anche religiosa, tra le persone.