Zardini, 35 mln per la mobilità sostenibile

    In occasione della settimana europea della mobilità sostenibile ok a progetti per 35 milioni di euro

    È iniziato questa settimana nelle Commissioni riunite Ambiente e Trasporti della Camera l’esame dello schema di decreto ministeriale per la divisione dei fondi per il Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. La misura, che prevede un finanziamento di 35 milioni, era stata introdotta dal parlamento nell’esame del collegato ambientale approvato a fine 2015 e finalmente arriva in porto. L’esame del provvedimento da parte delle Commissioni viene fatto in coincidenza della Settimana europea per la mobilità sostenibile e si chiuderà con il parere al Governo entro il 13 ottobre.

    Afferma Diego Zardini, membro della Commissione Ambiente e promotore del disegno di legge che prevede la tutela assicurativa a chi si reca al lavoro in bicicletta: “Con il programma sperimentale per la mobilità pulita, intelligente e condivisa accedono al cofinanziamento statale 37 progetti per circa 33,5 milioni di euro, le restanti risorse sono invece destinate alle attività di monitoraggio. Grazie a questo programma saranno incentivate iniziative come: il pedibus, il car-pooling e il car-sharing, il bike-pooling e il bike-sharing, la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti a piedi o in bicicletta, programmi di riduzione del traffico e dell’inquinamento in prossimità di scuole e luoghi di lavoro, buoni mobilità per i lavoratori che usano mezzi di trasporto sostenibili. Per migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana. E per rendere anche più pulite e vivibili le nostre città”.